'Walking on the Moon' cinquant'anni dopo alla Bicocca

webinfo@adnkronos.com

Il 21 luglio di cinquant’anni fa il primo uomo camminava sulla Luna. Oggi, l’Università di Milano-Bicocca ha deciso di ripercorre i passaggi principali di quell’impresa attraverso una mostra interattiva. 'Walking on the Moon: 1969-2019, 50 anni dal primo passo', questo il titolo dell'allestimento, inaugurato il 23 settembre, sarà visitabile fino al 19 dicembre prossimo. All'Università degli studi di Milano-Bicocca, fino al 19 dicembre 2019 Galleria espositiva, Edificio U6 Piazza dell’Ateneo Nuovo 1, Milano. 

La mostra che permetterà di trascorrere due ore nello spazio, proprio come Neil Armstrong: il viaggio inizia in un tipico salottino degli anni Sessanta per poi proseguire nella centrale operativa della Nasa dove sarà possibile ricostruire la traiettoria orbitale e lanciare Apollo 11 nello spazio. I visitatori, subito dopo, entreranno nella camera buia: lì ci si scontrerà con le difficoltà vissute da Apollo 11, dai ritardi nelle comunicazioni alla carenza di carburante. L’impresa si concluderà con l’allunaggio e con la possibilità di ammirare la Terra a una distanza di 384.400 chilometri. Un viaggio tra realtà virtuale, videogame e giochi di gruppo.  

La mostra prevede anche una parte descrittiva con un focus sulle caratteristiche fisiche della Luna e dei fenomeni lunari, sulla missione Apollo 11 e sugli strumenti e i materiali pensati per le missioni lunari che hanno poi avuto ricadute sulla vita quotidiana. L’iniziativa, organizzata dall’ Università di Milano-Bicocca in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, il Politecnico di Milano e l’Istituto Nazionale di Astrofisica, rientra tra le attività del MEETmeTONIGHT.