Mostre: a Pisa un'antologica di Bruno Caruso tra disegni e acqueforti

Pisa, 16 dic. - (Adnkronos) - Fino al 2 aprile 2013 il Museo della Grafica dell'Universita' di Pisa a Palazzo Lanfranchi ospita "L'arte del disegno", una rara mostra antologica di Bruno Caruso. Sono oltre ottanta le opere, fra disegni e acqueforti, scelte per illustrare il percorso dell'artista siciliano nato nel 1927 che attualmente vive e lavora a Roma.

"Il viaggio si apre e si chiude idealmente con due autoritratti: il primo e' un giovane Caruso che disegna al cavalletto nel 1945, l'ultimo del 2010 e' un'acquaforte intitolata "Povero Bruno", dove la testa dell'artista emerge dal suolo contornata da vari animali", spiega il professore Alessandro Tosi, direttore del Museo della Grafica.

In mezzo a queste due autorappresentazioni si snoda tutta la complessa poetica di Bruno Caruso, un artista italiano che si e' imposto sulla scena internazionale tra gli anni Cinquanta e Ottanta del Novecento, quando il suo tratto e' servito ad esempio ad illustrare le copertine di riviste come Times e Life. Dalla mostra emergono i temi piu' importanti che ha esplorato nel corso della sua lunga e complessa carriera. (segue)

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno