Mostre: a Urbino 'la ceramica pop di Guido Mariani'

Urbino, 1 ago. (Adnkronos) - Apre i battenti il 4 agosto a Urbino, la mostra allestita nella Casa natale di Raffaello - Bottega Giovanni Santi intitolata ''Guido Mariani, attraversamenti eclettici della contemporaneita''', curata da Gian Carlo Bojani e promossa dall'Accademia Raffaello. L'esposizione, aperta fino al 30 agosto, espone una selezione di alcune delle opere piu' significative della carriera di uno dei piu' autorevoli maestri faentini, Guido Mariani, vincitore del prestigioso Premio Faenza nel 1980 e noto a livello europeo grazie a un percorso in cui la provocazione e il trompe-l'oeil, conferiscono alla ceramica d'arte un volto nuovo: lo scultore e ceramista e', difatti, da anni impegnato nel rinnovamento della ceramica artistica, portavoce di uno stile contemporaneo originale ed eclettico. L'itinerario dell'esposizione si snoda secondo un ordine cronologico, attraverso l'esibizione di opere eseguite con diverse tecniche e materiali ceramici, a partire dagli esordi con i teatrini in maiolica degli anni Settanta, da cui hanno preso vita nel tempo nuove sculture, come i pantaloni ricreati a grandezza naturale, con cui vince il Premio Internazionale della Ceramica a Faenza. Il catalogo e' pubblicato da Tipografia Faentina, con saggi di C. Cerritelli, F. Vincitorio, G. Ruggeri, G. Lambertini.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno