Mostre: 'vicini ma alla periferia di tutto', al Gam opere di Miuccio e parole del Pulitzer Lahiri

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 nov. (Adnkronos) – Da oggi al 12 marzo alla Galleria d'Arte Moderna a Roma un percorso visivo, in forma di diario, costruito attraverso le foto e il video dell'artista Liana Miuccio in dialogo con la parola scritta di Jhumpa Lahiri. Un nuovo interscambio linguistico e visivo, tra fotografia, video e scrittura, è ospitato con la mostra Visual Diary, attraverso la quale Miuccio continua la sua esplorazione sull'identità, la memoria e le migrazioni legando le sue fotografie e video ad alcuni testi della scrittrice Premio Pulitzer Jhumpa Lahiri. La mostra, curata da Sarra Brill e Jennifer Pastore, è promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con il patrocinio di American Academy in Rome e Temple University Rome. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

Lo sguardo di Liana Miuccio, in dialogo con la parola scritta di Jhumpa Lahiri, ricerca l’identità e il senso del luogo dove si vive la propria quotidianità, rappresentando così i segni e i gesti del contemporaneo. In questo modo, la Miuccio crea appunto un Visual Diary (Diario Visivo), realizzando un allestimento intimo nello spazio espositivo della Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale che include le sue fotografie, un suo film, libri e altri oggetti. Così la mostra si trasforma in un invito al visitatore a partecipare a un'esperienza collettiva che celebra quella quotidianità che unisce i popoli. Al'inaugurazione di oggi parteciperanno, oltre all’artista Liana Miuccio, anche la scrittrice Jhumpa Lahiri, Claudio Crescentini (Sovrintendenza Capitolina), Lindsay Harris (Lindsay Harris, Andrew Heiskell Arts Director ad interim American Academy in Rome) e Jennifer Pastore (Executive Photo Director, The Wall Street Journal Magazine). È prevista la presenza di un interprete simultaneo.

L'artista visiva Liana Miuccio ha doppia cittadinanza. italiana e statunitense; è cresciuta a New York e attualmente vive nella sua città natale, Roma. Ha un Diploma di Laurea in Lettere presso la McGill University di Montreal, Canada, e ha conseguito un Master in Cinema, Video and Television presso l'Università di Roma Tre. Miuccio insegna fotografia a Roma alla Cornell University, alla Temple University e alla St. Stephen’s School. Nell’autunno 2022 è stata scelta come Visiting Artist all'American Academy of Rome. Ha ricevuto numerosi premi per le sue fotografie e video, tra cui dalla New York Foundation for the Arts e dalla MacArthur Foundation Programma di Organizzazione Artistica in Residenza. Le sue fotografie sono state pubblicate su numerose testate tra cui il New York Times, il Financial Times, Vogue, il Boston Globe, il Globeand Mail, la “D” di Repubblica, Il Corriere della Sera, l'Espresso e L'Internazionale. Le fotografie di Miuccio sono anche nella collezione permanente del Museum of the City di New York. L'artista ha esposto le sue immagini e i suoi video in musei e gallerie di tutto il mondo, tra cui La Casa della Memoria al Festival Internazionale di Roma, l'Ellis Island Immigration Museum di New York, l'Ambasciata Americana e l'American Academy di Roma, Villa Trabia, Palermo e il Museo di Archeologia e Antropologia dell'Università della Pennsylvania.