Mostro di alta pressione

webinfo@adnkronos.com
Arriva l'Anticiclone nord africano e, con esso, arrivano il bel tempo e il caldo. Siamo tuttavia ancora nel cuore del mese di aprile e dunque non attendiamoci certo temperature prossime ai 30°C, ci mancherebbe. Ma il caldo si farà ugualmente sentire su molte regioni d'Italia. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che l'Anticiclone africano si è già affacciato alla nostra Penisola, ma rimarremo ancora interessati da qualche disturbo dal punto di vista meteo. I temporali ancora possibili sulle zone interne del Sud ed una moderata perturbazione in transito sul Nord Ovest e in parte sull'area tirrenica, conterranno il tentativo di risalita dei termometri almeno su queste aree.  Altrove un po' di caldo comincerà già a farsi sentire. Ma sarà soprattutto da giovedì quando, l'Anticiclone, riuscirà ad estendere la sua positiva e calda influenza su tutta l'Italia con temperature che cominceranno a volare ben oltre i 22-23°C su molte regioni. La fase più calda la vivremo proprio sul finire della settimana in particolare fra venerdì 19 e sabato 20 aprile quando, i valori massimi, potranno toccare punte prossime ai 24-25°C su molte città del Centro Nord come a Torino, Milano, Bolzano, Bologna e a scendere Firenze e Roma. Più contenuto l'aumento invece sul resto del Paese. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it comunica che anche la domenica di Pasqua, per ora, sembra rimanere in balia dell'alta pressione e dunque del caldo bel tempo anche se, nella seconda parte del giorno, cominceremo a vedere qualche nube in più sui versanti tirrenici dove si avrà una lieve attenuazione del caldo. Sono i segnali della presenza di un vortice di bassa pressione sulla penisola iberica, il quale, potrebbe muovere il suo baricentro verso l'Italia portando qualche disturbo ed un possibile calo termico fra il giorno di Pasquetta e il periodo successivo.

Settimana anomala dal punto di vista meteo. Dopo essere stati in rotta di collisione con irruzioni di origine artica sia dal Polo Nord che dal versante atlantico, sull'Italia e in Europa nascerà un vero e proprio 'mostro' di alta pressione in risalita da sud-ovest (tra l'Arcipelago delle Azzorre e l'Africa) pronto ad occupare buona parte del Vecchio Continente. Così, fanno sapere gli esperti de 'IlMeteo.it', anche la nostra Penisola si troverà sotto la protezione offerta da questo enorme scudo anticiclonico che terrà lontane le perturbazioni per diversi giorni, regalando un anticipo di primavera quasi per tutti. Anche se, secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli meteo a disposizione (ECMWF), non a livello strettamente climatico. 

MARTEDÌ 12 - Si avrà infatti una circolazione di venti piuttosto intensa, in particolare al Sud, a causa di un vortice depressionario sulla Grecia. "Ci aspettiamo quindi raffiche di Tramontana a più di 60/70 km/h con mari molto mossi e locali mareggiate lungo le coste più esposte - dicono gli esperti -. Anche le temperature sono previste in deciso calo sulle Regioni meridionali specie su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia". VENERDÌ 15 - Fino a venerdì, inoltre, al Centro-Nord "cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso" e con temperature "durante il giorno fino a doppia cifra, con punte massime di 15 gradi sulla Sardegna". WEEKEND - Infine tra 15, 16 e 17 febbraio, "al momento, non sono previste grosse variazioni, con bel tempo da Nord a Sud e temperature leggermente sopra media, in particolare al Centro-Nord".