Moto 3, violento impatto all'ultima curva: grave il 19enne svizzero

·1 minuto per la lettura
incidente moto 3 dupasquier
incidente moto 3 dupasquier

Brutto incidente durante le Q2 della Moto 3 del GP D’Italia: durante i secondi finali della sessione la moto del 19enne Jason Dupasquier è impazzita, coinvolgendo Alcoba e Sasaki. Lo svizzero versa in condizioni critiche e ora si trova all’ospedale Careggi di Firenze. Solo traumi lievi per gli altri due motociclisti. Dorna decide di non diffondere immagini della dinamica dell’impatto.

Incidente moto 3, Dupasquier trasportato in ospedale

Un grave incidente si è verificato durante il Q2 delle qualifiche della Moto 3 per il GP d’Italia: la moto dello svizzero Jason Dupasquier è impazzita durante i secondi finali della sessione, causando il contatto violento con gli altri due motociclisti Ayumu Sasaki e Jeremy Alcoba.

Quest’ultimo avrebbe accusato solo uno stordimento, rialzandosi con le sue gambe, ma per gli altri due è servito l’intervento delle ambulanze in pista.

Incidente moto 3, preoccupa Dupasquier

Mentre per Sasaki l’incidente avrebbe solo causato un trauma al colo senza conseguenze gravi, preoccupano le condizioni di salute del 19enne svizzero.

Jason Dupasquier è stato inizialmente soccorso in pista, ma date le sue condizioni critiche, è stato necessario trasportarlo in elicottero all’ospedale Careggi di Firenze, dove al momento rimane in prgnosi riservata. Al momento non arrivano dichiarazioni o comunicazioni da parte della MotoGP. Si aspettano gli esiti degli esami clinici a cui è stato sottoposto lo svizzero.

Moto 3, posticipate le FP4 dopo incidente Dupasquier

L’incidente è avvenuto alla curva “cieca” dell’Arrabbiata 2, mettendo così fine alla sessione di qualifiche. Il pilota di Sic 58 Sasuki partirà così dalla pole, ma giustamente negli ultimi minuti si sta prestando attenzione alla situazione legata a Dupasquier. Per questo motivo sono state posticipate anche le FP4 della MotoGP.

Alcoba ha così commentato a Sky: “Andavo a tutto gas, ho visto che Jason ha frenato di colpo e ho provato ad andare a destra per evitarlo. Non ci sono riuscito, penso di averlo colpito all’altezza delle gambe“.

Per decisione diretta della Dorna e per rispetto dei piloti, si è deciso di non diffondere le immagini della dinamica dell’incidente


Intanto arrivano anche le prime dichiarazioni di ex piloti come Giacomo Agostini: “Ai miei tempi c’erano spesso bandiere rosse per incidenti, restavamo fermi anche mezz’ora, attese molto difficili in cui cerchi di dimenticare, ma bisogna accettare che il mondo continua.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli