Moto Gp, Quartararo domina anche in Germania

no credit

AGI - Fabio Quartararo domina e vince anche il Gran Premio di Germania, prendendosi il secondo successo consecutivo dopo quello in Catalogna. Sul circuito del Sachsenring il pilota della Yamaha, leader del mondiale, conquista subito la testa della gara e in solitaria va a centrare un primo posto pesantissimo in ottica classifica piloti: raggiunta quota 172 punti che gli vale un +34 in vetta.

Secondo posto in gara per un ottimo Johann Zarco in sella alla sua Ducati Pramac, mentre l'altra Ducati di Jack Miller chiude il podio dopo aver scontato anche un 'long lap penalty' ad inizio gara. Quarto Aleix Espargaro con l'Aprilia. Malissimo ancora Pecco Bagnaia, ritirato per la terza volta nelle ultime quattro gare, stavolta per un problema di grip al posteriore che l'ha costretto ad una caduta nel corso del quarto giro. Ora si fa davvero dura per il pilota della Ducati, scivolato a -91 dalla vetta della classifica.

Per quanto riguarda gli altri italiani, invece, ottimo quinto posto per Luca Marini, mentre Enea Bastianini, partito 17esimo, limita i danni tagliando il traguardo da decimo classificato. Ora il pilota del Team Gresini è quarto nella graduatoria generale a -72 da Quartararo.

"Sono molto stanco, non sono stato benissimo questa settimana e il successo di oggi mi lascia senza parole. Ci siamo presi un rischio con la scelta della gomma media, perché il degrado è stato elevato, ma la fortuna è stata dalla nostra parte. Dedico il successo a mio padre, oggi in Francia è la festa del papa'". Si esprime così un felicissimo Fabio Quartararo dopo il successo nel Gran Premio di Germania. Il pilota della Yamaha, al terzo trionfo stagionale e secondo consecutivo, allunga anche in vetta alla classifica mondiale portandosi a +34 su Aleix Espargaro, arrivato quarto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli