Moto Morini: nuove medie naked e adventure ad Eicma 2019

moto morini

Moto Morini dopo essere stata acquisita lo scorso anno dal gruppo cinese Zhongneng decide di mostrare i primi frutti di questo passaggio di proprietà. Per farlo ha scelto di adottare una nuova piattaforma per le moto a media cilindrata che ad Eicma 2019 saranno in due declinazioni: Naked ed Adventure. Inoltre Morini a questa nuova moto e alle altre tre tutt’ora in produzione affiancherà una nuova Scrambler dotata del famoso bicilindrico CorsaCorta 1200cc.

Moto Morini: nuova piattaforma media

La proprietà cinese ha deciso di ampliare il mercato per la casa di Trivolzio e per farlo ha creato una nuova piattaforma costruttiva per moto di media cilindrata, un mercato che favorirebbe il ritorno di Morini alla produzione in serie. Le prescelte per questa nuova vita del brand sono una Naked ed un’ Adventure. La casa non ha svelato molti dettagli delle nuove moto create con questa nuova piattaforma. Ha però fornito un teaser per creare negli appassionati la giusta suspance in attesa del salone meneghino.

Il marchio non è stato particolarmente specifico in merito alla motorizzazione che queste due nuove motociclette monteranno. E’ probabile che ci siano cambiamenti rispetto a quanto è accaduto in passato e sta accadendo oggi. Potrebbe infatti cessare l’utilizzo del bicilindrico 1200 che equipaggia tutte le moto del marchio e anche la nuova Scrambler che arriverà nel 2020 in favore di un diverso tipo di propulsore. Queste due declinazioni sono le entry-level del marchio italiano e proprio per questo motivo potrebbero rappresentare un nuovo corso della storia di Morini per far avvicinare più persone al brand che ha subito un rinnovamento.

Super Scrambler svelata

La casa italiana ha svelato attraverso una campagna di teasing la nuova piattaforma per il bicilindrico CorsaCorta 1200 ovvero la nuova Super Scrambler. Le immagini pubblicate sulla pagina facebook del brand la svelano in una bellissima livrea nera lucida con logo in rilievo sul serbatoio.

Svelato il frontale dotato di un faro circondato da una corona che integra una luce diurna a LED che dovrebbe essere sovrastato da un unghietta aerodinamica presumibilmente nero fumé. Il manubrio possiede una piega a metà tra l’offroad e la configurazione stradale. Per quanto riguarda la ciclistica e la motorizzazione i valori dovrebbero avvicinarsi maggiormente a quelli della Milano presentata proprio ad Eicma lo scorso anno.

La cavalleria dovrebbe quindi aggirarsi attorno ai 116 cv. L’appuntamento dunque è ad Eicma per la precisione al padiglione 22 stand E05 per vedere e toccare con mano, finalmente, sia la nuova Super Scrambler che le nuove moto di media cilindrata nelle due versioni Naked ed Adventure.