Moto sparita nello tsunami trovata in Alaska

A più di un anno dal terremoto e dallo tsunami che hanno devastato il Giappone, Ikuo Yokoyama, 29 anni, ha rivendicato la proprietà di una Harley Davidson ritrovata il 18 aprile sulle coste di Graham Island, in Canada. La moto, la cui targa giapponese è ancora chiaramente visibile nonostante la ruggine, ha attraversato l'oceano viaggiando per 6.500 chilometri in un contanier di metallo.


Quando Peter Mark, un residente locale, l'ha trovata, ha contattato una tv della zona, che ha trasmesso le immagini della moto in tutto il Canada. Da lì al Giappone il passo è stato più breve del previsto e Yokoyama, che vive nella città di Yamamoto, nella prefettura di Miyagi, si è fatto avanti, rivendicando la proprietà dell'Harley.

Il pallone giapponese ritrovato in Alaska

Il 29enne ha raccontato che il giorno dello tsunami, l'11 marzo del 2011, aveva parcheggiato la moto all'interno del container, accanto alla casa in cui viveva con la sua famiglia, spazzata via dalla furia delle acque. Probabilmente, aveva perso le speranze di ritrovarla. Ma ora, anche se difficilmente la moto potrà tornare in strada, la rivuole indietro.

I disegni dello tsunami: guarda

Ricerca

Le notizie del giorno