Moto speronata dopo una lite in strada: morto un uomo di 55 anni

Montello, centauro speronato e ucciso dopo una lite al semaforo: i dettagli
Montello, centauro speronato e ucciso dopo una lite al semaforo: i dettagli

Una lite tra un automobilista ed un centauro, che si è consumata a Montello, in provincia di Bergamo, è sfociata in tragedia ed ha causato la morte di un agente di commercio di 55 anni. Ecco tutti i dettagli su questa vicenda.

Montello, lite tra un automobilista ed un centauro: morto un 55enne

È una vera e propria tragedia quella che si è consumata a Montello, nella mattinata di domenica 30 ottobre 2022, qui Walter Angelo Monguzzi, un motociclista di 55 anni, è morto sul colpo, dopo che un automobilista di 49 anni lo ha speronato volontariamente, in seguito ad una lite.

La lite e poi l’investimento: ecco i dettagli dell’accaduto

Stando a quanto emerso dalla ricostruzione effettuata dai Carabinieri di Bergamo in merito all’accaduto, l’investimento è sopraggiunto in seguito ad una lite che si è consumata tra i due uomini all’altezza di un semaforo situato all’altezza di via Papa Giovanni XXIII.

Nello specifico, il conducente della Fiat Panda, un 49enne di Montello, non appena è scattato il verde ha speronato il motociclista e lo ha fatto finire sulla corsia opposta, in seguito la moto è stata colpita da un’altra auto che passava proprio in quel momento. Per il centauro 55enne non c’è stato nulla da fare.

La fuga dell’automobilista e l’arresto

Dopo aver innescato l’incidente, come se non bastasse, l’automobilista si è dato alla fuga. Sin da subito i Carabinieri hanno avviato le indagini sul caso ed in brevissimo tempo hanno identificato e arrestato l’uomo, che adesso dovrà rispondere dell’accusa di omicidio volontario.

Secondo quanto emerso dalle prime indiscrezioni, il 49enne è incensurato e non ha opposto resistenza. È atteso a breve l’interrogatorio con il giudice per le indagini preliminari.