Moto, Valentino Rossi: "Se non sono competitivo smetto"

Valentino Rossi (Photo by Pablo Morano/MB Media/Getty Images)

“Da una parte è stato difficile prendere la decisione di smettere con il team ufficiale nel 2021, ma dall'altra parte non è stata una decisione difficile, dato che non voglio continuare se non sono competitivo": così Valentino Rossi durante la presentazione della Yamaha ufficiale 2020 parla della decisione della casa di Iwata di puntare dal 2021 sulla coppia di piloti Vinales-Quartararo.

LEGGI ANCHE: Francesca Novello: Valentino mi dà forza

"Ho chiesto supporto alla Yamaha - ha aggiunto Rossi - hanno risposto positivamente se dovessi decidere di continuare dopo il Mondiale 2020. Il mio primo obiettivo è continuare a correre nel 2021. Abbiamo un team fantastico che è la Yamaha Petronas, hanno dimostrato di essere a un livello davvero alto, sono molto competitivi. Quindi, in caso di passaggio alla Petronas, non cambierebbe molto per me".

SFOGLIA LA GALLERY: La fidanzata di Valentino Rossi confida: “Io tifosa sfegatata, ma vivo male le sue gare”

"Cosa ne penso della scelta di Quartararo? La Yamaha ha fatto la scelta giusta, Fabio è stato impressionante nell'ultima stagione", ha commentato il campione delle due ruote a proposito della scelta della Yamaha di ingaggiare il francese dal 2021 - Tutti nel paddock a inizio stagione si aspettavano che Quartararo fosse un pilota molto competitivo, ma non a questi livelli. E’ stata una sorpresa per tutti. E' giovanissimo ed è molto forte, quindi penso che puntare su di lui sia una decisione corretta da parte della Yamaha".

GUARDA ANCHE - Chi è Valentino Rossi?