Motociclista investe una coppia: due morti e un ferito grave

·2 minuto per la lettura
Incidente Napoli coppia investita
Incidente Napoli coppia investita

Tragedia a Napoli, dove nella giornata di giovedì 15 luglio 2021 si è verificato un incidente stradale in cui una coppia è stata investita mentre attraversva la strada. Il bilancio dell’accaduto, sui cui indagano le forze dell’ordine, è di due morti e un ferito grave.

Incidente a Napoli: coppia investita

I fatti hanno avuto luogo in serata tra via Vespucci e Corso Garibaldi. Secondo le prime ricostruzioni Gianluca De Gais, residente nella zona dei Quartieri Spagnoli, stava viaggiando a bordo della sua motocicletta, una Ktm 700, nella corsia riservata agli autobus. All’improvviso, per cause ancora da accerare, ha centrato in pieno una coppia che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali per poi cadere dal mezzo.

Immediata la chiamata ai sanoitari del 118 che, giunti sul posto, hanno constatato la morte sul colpo del motociclista. Troppo gravi infatti le ferite riportate durante l’impatto e la caduta a terra tali da rendere vano ogni tentativo di rianimazione e risultare fatali.

Incidente a Napoli, coppia investita: lui è morto, lei è gravissima

Fetiti gravemente anche i due ragazzi che stavano attraversando la strada, Thomas Joseph Nevin e Laura Mattia, entrambi di 33 anni. Trasportati d’urgenza in ospedale, lui è deceduto nella notte mentre lei è attualmente ricoverata in Rianimazione in gravi condizioni. Ha riportato un grave trauma cranico che ha reso necessari due interventi chirurgici e i medici hanno anche dovuto asportarle la milza. La salma di Nevin, inglese residente nel napoletano e di De Gais sono state portate al Policlinico Federico II per l’autopsia.

Nel sinistro sono rimasti coinvolti anche altri due passanti, un uomo di 65 anni e una donna di 63, colpiti dalla Ktm ormai fuori controllo. I due, che stavano aspettando l’autobus, hanno riportato lievi contusioni ed escoriazioni.

Incidente a Napoli, coppia investita: indagini in corso

Presenti sul luogo dell’incidente anche le forze dell’ordine, che hanno effettuato i rilievi utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto. Stando ai primi accertamenti parrebbe che il conducente della moto, arrivato ad alta velocità, si sia accorto solo all’ultimo momento della coppia e non sia riuscito ad evitarli travolgendoli in pieno. Queste le parole di Antonio Muriano, comandante della sezione Infortunistica Stradale della Polizia Municipale di Napoli: “L’impatto violento tra il motociclista e i pedoni che attraversavano la strada fa presumere che il centauro procedesse ad una velocità abbastanza elevata, ma saranno gli accertamenti a chiarire la dinamica esatta di quanto accaduto“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli