Motomondiale: Bagnaia, 'in gara sentirò la pressione, sono umano e italiano'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Valencia, 4 nov. – (Adnkronos) – Non è un weekend come gli altri per Francesco 'Pecco' Bagnaia. Il pilota della Ducati è a due punti dal laurearsi campione del mondo, primo italiano a riuscirsi dopo il suo "maestro" Valentino Rossi (è dal 2009 che un pilota tricolore non conquista il Mondiale in MotoGP). Mettici un po' di pensieri supplementari e il solito lavoro di setting sulla moto ed ecco spiegato il 17° posto nelle Libere 1 della mattinata al Gp di Valencia.

"Quest’anno la nostra moto è abbastanza diversa dal passato, piccole cose che però incidono molto – ha detto a Sky Sport – Per esempio il bilanciamento è differente rispetto allo scorso anno e in varie situazioni mi ha disturbato. In questa pista in particolare, considerando che mi sto giocando il titolo e ho diverse cose a cui pensare, ha influito di più. Soprattutto sul giro secco, penso che i pensieri per il campionato mi abbiano limitato. Pressione? Durante il fine settimana non sento questa tensione, ma durante la gara… sono umano e italiano, sicuramente l'avvertirò!".

Le difficoltà sono proseguite nella prima parte delle Libere 2, con diversi errori e qualche gesto di stizza. Poi Bagnaia ha risolto buona parte dei problemi, chiudendo in top ten (è al momento nono della combinata).