Motomondiale: Rossi tifoso speciale per Bagnaia, sarà a Valencia per sostenere il pilota Ducati

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 ott. – (Adnkronos) – Tredici anni dopo Valentino Rossi (2009), un pilota italiano è a un passo dal laurearsi campione del mondo in MotoGP. A Valencia, a prescindere dal risultato di Quartararo, basteranno 2 punti a Francesco 'Pecco' Bagnaia (a +23 sul francese prima dell'ultima gara) per vincere il titolo. Il Gran Premio sul circuito Ricardo Tormo si disputerà il prossimo 6 novembre (diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport MotoGP e in streaming su NOW) e avrà una presenza speciale. Proprio Rossi, come confermato dal sito ufficiale della MotoGP, ha fatto sapere che sarà al paddock per sostenere il pilota Ducati. Il 'Dottore' sarà un tifoso in più per 'Pecco' e, in caso di vittoria mondiale del piemontese, contribuirà a rendere ancor più storica una giornata che potrebbe arricchirsi di tanti significati.

Oltre al più classico passaggio di consegne, Valentino Rossi è una delle persone più importanti nella carriera di Bagnaia: è stato il nove volte campione del mondo ad accogliere 'Pecco' nella sua Academy in uno dei momenti più complicati della carriera del piemontese, all'epoca reduce da risultati deludenti all'esordio nel Motomondiale. Rossi ha creduto per primo nel talento di Bagnaia e oggi i frutti di quell'intuizione si vedono in pista. Tra l'altro il pesarese non si fa vedere a un evento MotoGP proprio da Valencia 2021, la sua gara d'addio al Motomondiale. Un anno dopo si prepara a tornare. Nella veste di patron del team Mooney VR46 per il fratello Luca Marini e Marco Bezzecchi, certo, ma soprattutto come tifoso del suo ex pupillo. Che oggi è diventato grande e si prepara a prendere la sua eredità, perlomeno nell'albo d'oro dei grandi della MotoGP.