In mountain bike sul Cervino, torna la gara a 3.200 metri

Cervino SpA

AGI - In mountain bike sui pendii con vista Cervino, a 3.200 metri, per poi scendere attraversando paesaggi suggestivi, facendo lo slalom tra laghi e foreste. Torna l'appuntamento con la sedicesima edizione della Maxiavalanche, la celebre competizione di discesa in mountain bike, che dal 30 al 31 luglio farà tappa a Breuil-Cervinia.

Per l'appuntamento più spettacolare del suo circuito è stato scelto un tracciato di gara inedito, che condurrà i biker dagli oltre 3 mila delle alture sopra Cime Bianche Laghi al meraviglioso ambiente del Lago Blu, nelle cui acque si riflette l'inconfondibile piramide del Cervino. La formula Maxiavalanche Europe Cup, mette in competizione i migliori Riders del momento e permette agli appassionati della disciplina di sfidarsi lungo un'interminabile discesa di oltre 10 km. Le qualifiche si svolgeranno nella giornata di sabato su un percorso molto vario, con passaggi su morena e tratti “Rock & Wood” di assoluta suggestione.

SPAZIO PER SECONDA FOTO

La competizione avverrà con formula “Mass Start”, che prevede la partenza in linea dei 100 corridori qualificatisi per la finale in ogni categoria.

C'è spazio per le novità: in gara anche le bici elettriche

Per avvicinarsi alle nuove tendenze, la Maxiavalanche si è evoluta, permettendo anche agli amanti della mountain bike a pedalata assistita di competere, in un'apposita categoria, sullo stesso tracciato ufficiale di gara sul quale si sfideranno gli atleti in sella alle mountain bike tradizionali.

E per coinvolgere anche i bambini e ragazzi da 7 a 14 anni alla pratica di questa disciplina, all'interno del programma di eventi è prevista una gara in due manche a loro dedicata, su un percorso di lunghezza ridotta ma di assoluto fascino lungo l'Alpage Trail.

Immerso in uno splendido ambiente di alta montagna, il comprensorio è dotato di una fitta rete di percorsi per mountainbike realizzati da Cervino SpA, la società che gestisce gli impianti di risalita di Cervinia, Valtournenche, Torgnon e Chamois. Il Bike Park - uno dei più spettacolari delle Alpi, servito da tre impianti di risalita - piace agli appassionati delle discipline “gravity” e, allo stesso tempo, ai neofiti e alle famiglie che scelgono una vacanza in montagna, che grazie anche alle numerose guide mountain bike certificate presenti nella destinazione, possono avvicinarsi a questo sport.

Una gara e un percorso, in particolare questo di Cervinia, che negli anni ha visto sfidarsi atleti di caratura mondiale come Frank Parolin, Remy Absalon, Anne Caroline Chausson e Loic Bruni, attuale detentore del titolo di Campione del Mondo Downhill, che qui ha corso da giovanissimo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli