Mourinho avverte la Roma "Con lo Zorya come una finale"

·1 minuto per la lettura

Il tecnico giallorosso: "Zaniolo e Abraham titolari, vogliamo andare avanti"

ROMA (ITALPRESS) - "Se vinciamo stiamo dentro, se perdiamo stiamo fuori, è come una finale. Un pareggio lascia tutto aperto e nelle nostre mani. Sarà molto duro andare avanti per tanti mesi sia in Serie A che in Conference League ma è un problema che vogliamo avere". L'allenatore della Roma, Josè Mourinho, presenta così la partita dell'Olimpico di Conference League contro lo Zorya. Il tecnico portoghese mette in guardia i suoi: "Lo Zorya non è sconosciuto. Abbiamo visto tutte le partite di campionato e di Conference League, serve il rispetto dell'avversario". All'Olimpico tornerà Zaniolo dal primo minuto: "Non mi aspetto niente di particolare da lui come singolo, mi aspetto molto dalla squadra. A Genova non è sceso in campo, ma per il modo in cui ha esultato al gol di Felix è come se avesse giocato". Anche Abraham sarà titolare: "Sono contento del suo rendimento, può segnare di più ma lavora tanto per la squadra in fase di costruzione delle occasioni. Tammy non è un problema". Tornano in gruppo Vina e Calafiori: "Si sono allenati con la squadra, ho la riunione con lo staff medico e decideremo se sono convocabili, come ho fatto per Smalling a Genova", chiosa lo Special One.

(ITALPRESS).

spf/mc/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli