Movimento sardine: vogliono dividerci, rimaniamo vigili

Pat

Bologna, 26 nov. (askanews) - Nel panorama politico italiano c'è "chi si ostina nel tentativo di semplificare e dividere, di opinare senza partecipare". Ma il movimento delle sardine nuota "in acque meno superficiali". E' importante, in questo momento, "armarci di lanterna e rimanere vigili". E' questo il messaggio apparso sulla pagina Facebook del neonato movimento che ha debuttato lo scorso 14 novembre a Bologna in contrasto alla Lega e al suo leader Matteo Salvini, e che sta riempiendo le piazze di diverse città in Emilia-Romagna - dove si voterà il 26 gennaio - e in altre regioni d'Italia.

"Care sardine - si legge in un post sul social - nonostante il segnale che le piazze stanno dando, c'è ancora chi si ostina nel tentativo di semplificare e dividere, di opinare senza partecipare. Potrà essere detto di tutto, ma le sardine nuotano in acque meno superficiali. Il mare è molto profondo e nella profondità c'è maggiore libertà. Armiamoci di lanterna e rimaniamo vigili. Lassù c'è molta luce, ma è anche più facile abboccare".