Mozione M5s per riforma 118, Fnomceo: soddisfatti, accolte istanze

Red/Gtu

Roma, 9 ott. (askanews) - "La mozione presentata ieri in Senato da alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle, che vede come prima firmataria la senatrice Maria Domenica Castelloni e che impegna il governo a una riforma del Sistema di emergenza territoriale 118 va nella direzione delle istanze presentate congiuntamente nel luglio scorso dalla Fnomceo, da Federconsumatori, dalla Società italiana sistema 118. Non possiamo dunque che apprezzarla e condividerla appieno, nelle intenzioni e nel merito": così il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, commenta la mozione 1-00175, presentata ieri in Senato.

"È necessario dare uniformità al Sistema, ora estremamente frammentato sul territorio nazionale - ha ricordato Anelli - e, in particolare deve esserci ovunque un congruo numero di mezzi di soccorso avanzato con a bordo il medico, l'infermiere e l'autista soccorritore, pronti a lavorare in sinergia. Oggi nelle diverse Regioni abbiamo le più variegate procedure e organizzazioni. L'assistenza deve invece essere uguale da Bolzano alla Sicilia: in qualunque posto si trovi, il paziente deve essere trattato nella miglior maniera e nel minor tempo per assicurargli una sopravvivenza di qualità". "Questo significa - ha concluso il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici - concretizzare quella tutela dei diritti, alla salute, all'uguaglianza, che, come Ordine, siamo chiamati a garantire".(Segue)