Mozione Segre passa al Senato: astenuti Lega, Forza Italia e FdI

Mozione Segre passa al Senato: astenuti Lega, Forza Italia e FdI

Liliana Segre ha raccontato le sofferenze, i dolori, la disumanità della Shoah. Ha confidato le sue debolezze e la sua voglia di vivere, anche quando tutti attorno a sé veniamo uccisi. Così ha permesso che i drammi dell’Olocausto non cadessero nel dimenticatoio. Tuttavia, secondo il recente report dell’Osservatorio sull’antisemitismo, la senatrice a vita è bersagliata da una media giornaliera di 200 insulti a sfondo antisemita. Al Senato passa la mozione Segre per l’istituzione di una Commissione straordinaria che si opponga e metta a tacere i fenomeni di razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza.

Mozione Segre: il sì del Senato

Con 151 voti a favore e 98 astenuti (tra cui Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia), la maggioranza compatta ha approvato la mozione. La senatrice del Pd Monica Cirinnà si è detta soddisfatta e ha commentato: “La collega Segre è un faro di lucidità, equilibrio, passione per la libertà, l’eguaglianza e il rispetto reciproco. L’istituzione di una Commissione speciale è importante. Lo si fa ricucire il tessuto sociale e civile di questo Paese, per ritornare ad un uso responsabile del linguaggio ad ogni livello. Soprattutto per imparare a riconoscere la violenza e dunque ad individuare gli strumenti più adeguati a combatterla”.

La Commissione, che dovrà essere composta da 25 membri, avrà come primario obiettivo quello di monitorare e contrastare fenomeni di hate speech. Si tratta di tutti quei discorsi d’odio razziale che si diffondo continuamente in rete, incitando la xenofobia, l’antisemitismo e l’intolleranza, ma anche pregiudizi, ingiurie e atteggiamenti che spesso si traducono in una violenza indiscriminata.