Mozzarella e ricotta di bufala Dop a 'Terra madre', nasce il Macaron made in Italy

featured 1650561
featured 1650561

Roma, 21 set. (Labitalia) – Mozzarella e Ricotta di Bufala Campana Dop insieme a 'Terra Madre Salone del Gusto' di Torino, da domani, 22 settembre, fino al 26 settembre. I due Consorzi di Tutela delle 'sorelle di latte' si presentano uniti al Parco Dora, a bordo della Mozza-Mobile, la roulotte itinerante, in questa nuova edizione della rassegna targata Slow Food e dedicata alla rigenerazione. Le due eccellenze campane proporranno un gemellaggio con un’altra eccellenza simbolo di un territorio, lo Zafferano dell’Aquila Dop. L’alleanza nel nome del gusto sarà suggellata dalla presentazione di un imperdibile 'Macaron made in Italy' allo zafferano dell’Aquila con ricotta di bufala campana e panna di bufala, ideato e realizzato dal pastry chef Marco Merola della 'Pasticceria Contemporanea' di Caserta. L’iniziativa si terrà il 25 settembre alle ore 12 nello spazio espositivo dei due Consorzi campani (SC 01-02) e vuole essere anche un simbolico segno di vicinanza ai cittadini di una terra duramente colpita dal terremoto e impegnata nella ricostruzione.

“La presenza a Terra Madre Salone del Gusto è un’ulteriore tappa del percorso di radicamento della ricotta di bufala campana Dop nel panorama nazionale, che stiamo conducendo in sinergia con la mozzarella di bufala campana Dop, con cui condividiamo storia e percorso produttivo”, commenta Benito La Vecchia, presidente del Consorzio di Tutela Ricotta di Bufala Campana Dop. “A Torino continuerà anche la nostra strategia di valorizzare la ricotta di bufala puntando sulla sua versatilità d’uso innanzitutto in pasticceria, legandoci a professionisti di grande talento come Marco Merola, a cui va il nostro ringraziamento”, dichiara La Vecchia.

“La Mozzarella di Bufala Campana riparte dai grandi eventi e rilancia le attività, nonostante la difficile congiunta internazionale. Nella patria del cibo buono, pulito e giusto porteremo il gusto di una storia millenaria, aperti sempre più alle contaminazioni con altri tesori dell’agroalimentare italiano”, sottolinea Domenico Raimondo, presidente del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop.