Mps: difese imputati, 'enorme soddisfazione, giustizia è fatta'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 6 mag. (Adnkronos) – La corte d'appello di Milano assolve tutti gli imputati del processo agli ex vertici di Mps e nell'aula al primo piano del Palazzo di giustizia esplode la gioia dei difensori, mentre la pubblica accusa va via a testa bassa. "Finalmente giustizia è fatta", spiega l'avvocato Francesco Centonze, che assiste l'ex dg di Mps Antonio Vigni. C'è chi non ha nascosto qualche lacrima di commozione e chi esprime in modo plateale la soddisfazione per un risultato che ha ribaltato completamente la sentenza di primo grado.

"I giudici sono stati coraggiosi", le parole del legale Francesco Isolabella. "Enorme soddisfazione per il riconoscimento dell’assenza dì ogni profilo dì responsabilità del nostro assistito Sadeq Sayeed, come abbiamo fin da principio rimarcato", spiegano gli avvocati Guglielmo Giordanengo e Davide Sangiorgio che difendono l'ex ceo di Nomura International Plc London oggi assolto dopo la condanna in primo grado.

Soddisfatto anche il legale Giuseppe Iannaccone. "E' una vicenda molto complessa: ho sempre creduto nell'assoluzione dei miei assistiti, e questa sentenza ha dato prova che la giustizia esiste. E' una sentenza di merito, che ha assolto sui fatti. Non temo il ricorso in Cassazione, credo che la giustizia sia acclarata da questa sentenza" spiega il difensore di alcuni manager di Deutsche Bank, tutti assolti anche loro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli