Mps, in libreria “Cronaca di un suicidio (annunciato)” su caso Rossi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 lug. (askanews) - Il manager della Banca Monte dei Paschi di Siena David Rossi il 6 marzo 2013 è stato ucciso o si è suicidato? La Magistratura con ben tre giudici terzi si è pronunciata in modo chiaro: si tratta di suicidio. L'ipotesi secondo la quale David Rossi è stato ucciso è "evidentemente un caso mediatico montato ad arte per fare audience, per solleticare la curiosità di un pubblico irresistibilmente attratto dalla cronaca nera e giudiziaria".

Ne è convinto Raffaele Ascheri, giornalista noto a Siena per le sue inchieste che hanno messo in luce il malaffare e la cattiva gestione di una città sopraffatta dagli scandali negli ultimi quindici anni, che nel libro "Cronaca di un suicidio (annunciato). Il Caso David Rossi" (ed. Cantagalli) vuol dimostrare con documenti inediti che David Rossi si è suicidato e che l'ipotesi omicidiaria altro non è che un falso.

Semplicemente, e drammaticamente, secondo Ascheri, David Rossi, in uno dei momenti più difficili della sua esistenza, purtroppo ha deciso di togliersi la vita.

Raffaele Ascheri, docente, blogger (Eretico di Siena), autore televisivo, scrittore d'inchiesta (La casta di Siena; Le mani sulla città; Mussari Giuseppe: una biografia non autorizzata), dal 2018 è presidente della Biblioteca comunale di Siena. Si è occupato sin dall'inizio del Caso Rossi e, dopo l'istituzione della Commissione parlamentare di inchiesta (marzo 2021) ha deciso di non poter più tacere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli