Msf, mobilitazione globale per la lotta alla Tubercolosi -4-

red/Mgi

Roma, 10 ott. (askanews) - Attualmente J&J fa pagare il doppio di quanto richiesto dalla mobilitazione di MSF. Il prezzo è infatti di 400 dollari per un ciclo di trattamento di sei mesi nei paesi che hanno i requisiti per acquistare il farmaco attraverso il Global Drug Facility (GDF), meccanismo per la fornitura di farmaci e diagnostica per la TB. Ma ricercatori dall'Università di Liverpool hanno calcolato che la bedaquilina può essere prodotta e venduta con profitto a molto meno - fino a 25 centesimi al giorno se fossero venduti almeno 108.000 cicli di trattamento in un anno. A 1 dollaro al giorno, il prezzo della bedaquilina sarebbe pari a 600 dollari a persona per i 20 mesi di trattamento richiesti per molti pazienti affetti da TB multiresistente. Il prezzo più basso richiesto da J&J per 20 mesi di bedaquilina è di circa 1200 dollari (2 dollari al giorno) in paesi che possono acquistarlo attraverso la GDF, in altri paesi molto di più. Il prezzo elevato compromette la diffusione del farmaco in molti paesi alle prese con un'epidemia di TB multiresistente, considerando anche che la bedaquilina è solo uno dei diversi farmaci richiesti in un regime di trattamento.

"La bedaquilina mi ha salvato la vita. Avevo subito molti effetti collaterali e indesiderati durante il trattamento precedente, che includeva farmaci da iniettare" racconta Noludwe Mabandlela, ex paziente curata a Khayelitsha, in Sud Africa, guarita a inizio 2019. "Quando sono passata alla bedaquilina, la mia salute è migliorata velocemente. Non auguro a nessuno di passare ciò che ho passato io. Le case farmaceutiche come J&J dovrebbero smettere di imporre prezzi così alti su un farmaco che rappresenta un'ancora di salvezza per persone affette da forme così gravi di TB."

(Segue)