Msf, mobilitazione globale per la lotta alla Tubercolosi -6-

red/Mgi

Roma, 10 ott. (askanews) - L'azione di MSF contro la TB

MSF è il principale attore non governativo a fornire trattamenti contro la TB nel mondo, in prima linea nel trattamento della TB da oltre 30 anni, spesso in collaborazione con le autorità sanitarie locali, per fornire cure in un'ampia varietà di contesti, zone di conflitto cronico, baraccopoli, carceri, campi rifugiati e aree rurali. A settembre 2018, nei progetti di MSF in 14 paesi, oltre 2000 persone sono state trattate con i nuovi farmaci anti-TB, tra cui 633 con il delamanid (l'unico altro nuovo farmaco sviluppato in più di 40 anni), 1.530 con la bedaquilina e 227 con una combinazione dei due farmaci.

MSF lavora anche per superare gli ostacoli rappresentati dal brevetto sul farmaco e garantire l'ingresso sul mercato di diversi produttori per ottenere una bedaquilina a prezzi accessibili. A febbraio 2019, MSF ha supportato l'azione di due sopravvissuti alla TB che hanno contestato l'applicazione del brevetto J&J in India. MSF ha anche chiesto al governo indiano di superare il brevetto e incoraggiare i propri produttori del farmaco anti-TB a fornire la bedaquilina al programma nazionale per la TB attraverso una 'licenza obbligatoria', essendo la TB multiresistente un'emergenza di salute pubblica. L'utilizzo delle licenze obbligatorie potrebbe essere un modo efficace di superare le barriere rappresentate dai brevetti per accedere a prodotti farmaceutici cruciali, e altri paesi potrebbero fare lo stesso, facendo ricorso alle flessibilità contenute negli accordi di proprietà intellettuale per superare i prezzi elevati dei farmaci.

L'accesso alle cure per la TB è una delle principali sfide attuali della lotta per l'Accesso ai Farmaci, di cui MSF celebra quest'anno i 20 anni con la campagna "Non chiediamo mica la luna". Tutte le info su www.msf.it/spazioallecure.