Mukbang, l'amore per il cibo diventa business in Corea del Sud

Yahoo! Notizie
mukbang

Mettete insieme lo spasmodico amore per il cibo che infiamma le tavole dei coreani del sud a uno stile di vita che porta molte persone a mangiare da sole: otterrete il mukbang, l'ultima moda in fatto di video che ha già creato le sue super star. Ne è un esempio il protagonista di questo video, Bj Patoo, un 14enne che riesce a guadagnare 1.500 dollari a sera, mangiando la sua cena davanti a una webcam.

Il sistema è molto semplice e la stessa parola mukbang - una crasi tra le parole coreane usate per "mangiare" e "broadcast". I coreani ritengono che mangiare sia una pratica sociale, fisica, di connessione con gli altri. Il cibo sulla tavola è sempre colorato e abbondante. Tuttavia in molti mangiano da soli davanti a un computer. Per questo alcune persone hanno pensato di riprendersi in live-streaming mentre consumano i propri pasti: anche per offrire compagnia. Molte star del mukbang non si limitano solo a consumare pietanze comuni. Alcuni variano la performance con cibi esotici o strane abitudini alimentari. Sta di fatto che il mukbang piace, tanto da avere un suo servizio di streaming dedicato (AfreecaTV) e la possibilità di pagare chi si "esibisce" nei suoi pantagruelici pasti.

Ad esempio la performer Park Seo-yeon ha lasciato il suo lavoro per poter dedicarsi a tempo pieno alle sessioni di Mukbang. Secondo Reuters nel 2014 Park ha trasmesso online per tre ore al giorno, guadagnando 9.400 dollari in un mese. Ad oggi ci sono 3.500 persone che si riprendono mentre mangiano o fanno show simili. Infatti, dopo i timidi esordi, alcuni mukbanger professionisti hanno iniziato a variare i propri menù, ad aggiungere molti più piatti di quelli presenti in un normale pasto (in una sorta di "Man vs Food" coreano), a raccontare anche ciò che fanno mentre lo fanno. Alcune performance appaiono troppo estreme e molto, molto rumorose. Per non parlare delle espressioni facciali dei protagonisti, a volte al limite del ridicolo.

Il fenomeno, ormai noto in tutto il mondo, ha contagiato anche l'Occidente, dove però si realizzano video che mostrano le reazioni degli spettatori alle performance dei mukbanger.

Tuttavia bisogna anche considerare che il mukbang è un'abitudine poco salutare per chi lo fa, sia per la quantità di cibo ingurgitato sia per l'aspetto psicologico connesso a un atto che, da sociale e rilassante, diventa una performance orientata al guadagno (circostanza che aggiunge un carico di stress su chi lo fa). Ma per alcuni la compagnia di questi mukbanger allevia l'imbarazzo di mangiare da soli e offre la sensazione di avere compagnia.