Mulè (FI): cannabis? Meglio coltivare basilico e salvia

Pol/Bar

Roma, 27 dic. (askanews) - "In casa si possono coltivare molte erbe per uso personale o promiscuo, non dannose ma anzi benefiche per la salute e lo spirito. Di seguito alcuni esempi: basilico, salvia, timo, prezzemolo, maggiorana... La cannabis no, quella fa male. Malissimo. Dunque, Cassazione o non Cassazione, è il caso di 'piantarla' con questa sciocchezza che coltivarsi la cannabis in casa è un passo di civiltà: è come consentire l'utilizzo di una pistola di piccolo calibro ritenendola meno dannosa di una 357 magnum". Lo ha dichiarato in una nota Giorgio Mulé, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato.

"Non esiste - ha aggiunto - 'modica quantità' con la droga, perché è inutile girarci intorno e le cose vanno chiamate col loro nome: l'uso della cannabis è devastante per la persona. Qualsiasi iniziativa legislativa per mettere fine a questa follia diseducativa, dannosa per la salute e per tutta la collettività mi troverà in prima fila".