Mulè (Fi): governo riesce in suo intento, la decrescita infelice

Rea

Roma, 10 feb. (askanews) - "Dopo i dati negativi su lavoro e Pil, oggi l'Istat segnala il crollo della produzione industriale (-1,3% rispetto al 2018), il peggior dato dal 2013. Il governo giallo rosso a trazione grillina sta riuscendo nel suo intento originario: la decrescita infelice. L'economia italiana è paralizzata e non ha margini di incremento strutturale in un Paese che vede crollare i propri fondamentali ossia i consumi e la produzione industriale che incideranno in modo significativo su occupazione e Pil". Così, in una nota, il deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, Giorgio Mulé.

"Se a questo si aggiungono - prosegue - l'incremento delle tasse, le risorse investite malamente in riforme stataliste, il conseguente aumento del debito pubblico e una spending review mai avviata scatta un cortocircuito per cui ripristinare una inversione di tendenza nelle casse dello Stato e nel futuro del Paese sarà sempre più difficile. Serve uno shock vero che solo il centrodestra può avviare per omogeneità di valori e intenti".