Mul: governo fuori tempo rispetto ai bisogni dei cittadini

Pol/Vep

Roma, 28 giu. (askanews) - " certo che, un po' come il decreto aprile poi diventato decreto maggio che non sar votato dal Parlamento a giugno ma forse a luglio, anche il decreto semplificazione che doveva essere approvato a maggio e pubblicato in gazzetta ufficiale il 1 giugno forse vedr la luce a luglio per diventare (chiss) legge a settembre. il calendario pazzo di un governo totalmente fuori tempo rispetto ai bisogni dei cittadini e delle imprese che gioca con la scuola e rimedia figuracce in Europa una dietro l'altra. Come la mancata presentazione del piano nazionale delle riforme, strumento essenziale che Forza Italia chiede da tempo per essere credibili nella Ue: su 28 paesi siamo l'unico assente all'appello. Una figuraccia che pregiudica i prossimi passi in Europa. Non solo. Risultano "non pervenute" richieste dall'Italia per avere i contributi Sure per l'occupazione mentre sul Mes siamo al teatrino ridicolo di un presidente del Consiglio che cambia idea pi velocemente di un bimbo capriccioso. Questo per non il tempo dei capricci ma della responsabilit, qualit sconosciuta a un esecutivo senz'anima". Cos Giorgio Mul , deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato.