Mul(Fi): vicenda Autostrade un affarone per i Benetton

Adm

Roma, 15 lug. (askanews) - Prima di festeggiare la soluzione della vicenda Autostrade il governo dovrebbe aspettare la chiusura delle borse, perch l'operazione potrebbe rivelarsi un "affarone" proprio per quei Benetton che si volevano punire secondo il portavoce dei gruppi parlamentari di Fi Giorgio Mul.

"A proposito della grande vittoria sbandierata dal governo su Autostrade sar il caso di fare due conti alla fine della giornata in Borsa. Il titolo Atlantia che controlla quasi il 90% di Aspi oggi ha guadagnato quasi il 30%".

Aggiunge Mul: "Il presidente Conte, i suoi ministri e tutta la pletora di festanti 5stelle facciano questa semplice operazione: essendo Atlantia posseduta al 30% dalla famiglia Benetton e avendo guadagnato oggi in Borsa quasi il 30% su una capitalizzazione che sfiora i 10 miliardi di euro, a quanto ammonta l'incasso giornaliero dei 'predoni' di Ponzano Veneto grazie alle gesta del governo Conte? Milione pi, milione meno hanno guadagnato quasi 1 miliardo. A questo gruzzolo si aggiunger quello che il governo verser sempre ai 'predoni' di Ponzano Veneto per rilevare la partecipazione in Aspi attraverso Cdp: quasi 5 miliardi, se tutto va bene. Non un affare, per i Benetton stato un affarone".

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.