Muore a 38 anni il figlio del sultano del Brunei, produttore e amico delle star

·1 minuto per la lettura

AGI - Il principe Azim, figlio del sultano del Brunei, è morto la mattina del 24 ottobre all'età di 38 anni. L'annuncio ufficiale è arrivato dal governo che non ha, però, rivelato le cause del decesso. I media locali riportano che combatteva da tempo con una malattia.

GUARDA ANCHE - Brunei, marcia indietro: niente lapidazione per i gay

Azim, quarto in linea di successione al trono della nazione asiatica si era guadagnato una reputazione a Hollywood come produttore cinematografico. Sesto figlio del sultano Hassanal Bolkiah, con fama da playboy, era noto per i suoi party sontuosi con ospiti illustri come Pamela Anderson, Janet Jackson e Mariah Carey.

La sorella di Michael Jackson è stata una delle star che ha espresso le condoglianze sui social: "Azim, ti voglio bene e inshallah non soffrirai più", ha scritto su Instagram.

Il principe aveva prodotto alcuni film, tra cui ‘Qualcosa di buono' del 2014 con Hillary Swank, costruendosi una carriera part-time nell'industria cinematografica, come ricorda la Cnn, nonostante le critiche internazionali alle politiche draconiane del padre.

L'anno scorso, la proposta della lapidazione ai condannati per rapporti sessuali tra gay, adulterio e stupro fu poi ritirata proprio dietro la pressione di un coro di condanne da parte di star mondiali dello spettacolo e Ong dei diritti umani.

I funerali del principe Azim - morto nella capitale Bandar Seri Begawan - si sono tenuti il 24 ottobre e il Brunei è entrato in una settimana di lutto nazionale.

GUARDA ANCHE - Wikipedia batte il “sultano” e torna in Turchia