Muore a 19 anni a Londra. Il papà: "Positivo al Coronavirus"

Luca Di Nicola su Facebook

Aveva solo 19 anni, era originario di Nereto, in provincia di Teramo, e da qualche anno viveva a Londra dove lavorava come aiuto-cuoco. Ora Luca Di Nicola è morto e la famiglia non riesce a darsi pace. "E' risultato positivo al Coronavirus", ha spiegato a Repubblica, il papà, Mirko. A rivelarlo un tampone post-mortem perché quando è stata chiamata l'ambulanza martedì scorso era ormai troppo tardi.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI ARTICOLI E I VIDEO SULL’EMERGENZA

Il medico di base, hanno ricostruito i familiari, gli aveva detto di non preoccuparsi per “quella brutta influenza” e gli aveva somministrato del paracetamolo. Ma la situazione in pochi giorni è precipitata e il giovane è morto dopo mezz'ora dal ricovero in ospedale per una polmonite fulminante. Luca sarebbe quindi morto a 19 anni, dopo il contagio da COVID-19, senza avere patologie pregresse. “Era sanissimo”, aveva raccontato al quotidiano la zia.

“IoRestoaCasa”: CONSIGLI PER VIVERE MEGLIO LA QUARANTENA

GUARDA ANCHE: Johnson annuncia il lockdown in Gran Bretagna