Muore improvvisamente la presidente degli ebrei fiorentini

Cro/Ska

Roma, 8 ago. (askanews) - Morta all'improvviso la presidente della comunità ebraica di Firenze Daniela Misul, 61 anni. "Il Consiglio della Comunità Ebraica di Firenze, con il Rabbino Capo Amedeo Spagnoletto ed il Segretario Emanuele Viterbo, con grandissimo dolore partecipano la repentina scomparsa della Presidente Daniela Misul". Domani 9 agosto, alle ore 13,30 nel giardino della Sinagoga di via Farini 4 si terrà una cerimonia per ricordarla e da qui partirà il funerale che avrà luogo al cimitero ebraico di Via di Caciolle 13 alle ore 14,30. "La Comunità tutta - prosegue la nota - si stringe al cordoglio dei famigliari e di tutti coloro che le hanno voluto bene ed apprezzato il suo grande impegno per la collettività ed in particolare per la nostra comunità che amava come una famiglia".

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha espresso il suo cordoglio in una nota. "Cara Daniela, è difficile rassegnarsi a perderti in maniera così rapida e silenziosa ma siamo certi che il tuo ricordo e la potenza del tuo esempio rimarranno sempre con noi. In questi anni - sottolinea il sindaco - Daniela è sempre stata al nostro fianco nelle tante iniziative legate alla memoria della Shoah e al dialogo interreligioso. Voglio ricordare in particolare il nostro comune impegno verso l'introduzione anche a Firenze delle 'pietre d'inciampo' per ricordare le vittime delle persecuzioni, che saranno posizionate a partire dal 27 gennaio 2020, Giornata della Memoria, e l'inaugurazione del Memoriale italiano di Auschwitz a Gavinana, simbolo dell'orrore e della barbarie umana e monito per le generazioni future. Alla famiglia e a tutta la comunità ebraica - conclude Nardella - giungano le più sentite condoglianze mie personali e della città tutta".

Cordoglio anche del rettore dell'università di Firenze. "Il rettore Luigi Dei - si legge in una nota - si è unito al cordoglio per la scomparsa di Daniela Misul, presidente della Comunità ebraica di Firenze. In un messaggio inviato alla famiglia, a nome dell'Università di Firenze, ha reso omaggio alla figura e all'impegno di Daniela Misul, 'ricordando i suoi ideali, i suoi valori e l'eterno senso della memoria'".