Muore sbalzata dalla moto: il fidanzato era ubriaco

Sara Guernier

Una 29enne di Eraclea (Venezia) è morta dopo essere stata sbalzata dalla moto guidata dal fidanzato. La vittima, Sara Guernier, era molto conosciuta tra Eraclea e Jesolo per il suo lavoro di barista. Il ragazzo, il 26enne Tiziano Minoia, se l'è cavata con una lieve frattura ed è risultato positivo all'alcoltest. Il 26enne, originario di Jesolo, aveva nel sangue un tasso di alcol doppio rispetto a quello consentito. Ora è indagato per omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza con l’aggravante dell’orario notturno.

VIDEO - Ecco le principali cause di incidente


Secondo una prima ricostruzione, la moto - una Ducati Monster - sarebbe uscita di strada andandosi a schiantare violentemente contro un guardrail. La ragazza, originaria di Stretti di Eraclea, è morta sul colpo. Gli operatori del 118 hanno cercato di rianimarla ma non c'è stato niente da fare.

GUARDA ANCHE: Russia, Tesla in fiamme dopo lo scontro


Sulla pagina Facebook di Sara, l'ultimo messaggio postato lo scorso luglio suona oggi come una tragica premonizione. La giovane aveva commentato la morte di quattro ventenni nel Veneziano, annegati in un canale dopo che la loro auto era stata speronata da un 26enne romeno: "Se ti fossi fermato - scriveva la 29enne - forse sarebbero ancora vivi. Hai spento questa maravigliosa vita a 4 ragazzi. E spento il sole per le loro famiglie. Mi rende così triste sapere che ci sono persone così crudeli. Non avranno mai giustizia, nemmeno ora che ti hanno preso".

GUARDA ANCHE: Ferrari distrutta: 300mila euro in fumo