Muro Berlino, Casellati: libera circolazione garazia futuro

Lsa

Roma, 7 nov. (askanews) - "Da quello che fu un simbolo della divisione tra est ed ovest, tra comunismo e liberal-democrazie, tra il mondo chiuso dei soffocanti apparati di sicurezza e le società aperte al futuro, oggi possiamo trarre speranza e fiducia nel domani". Lo ha affermato il Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, intervenendo a Berlino alle celebrazioni per il trentesimo anniversario della caduta del Muro. Casellati ha ripercorso gli eventi che si sono succeduti, dalla "coraggiosa riapertura da parte dell'Ungheria della frontiera con l'Austria" agli "effetti delle nuove politiche sovietiche - Glasnost e Perestrojka - non potevano più essere arrestati".

Guardando ai giorni nostri, il Presidente del Senato ha sottolineato che "la libera circolazione delle merci e delle persone, così come il processo di allargamento e di integrazione dei Paesi europei, è stata, è, e sarà, la migliore garanzia che possiamo consegnare alle future generazioni per non ripetere gli errori e gli orrori del passato". Nel processo d integrazione, ha aggiunto "non sono mancate criticità, contraddizioni, battute di arresto. Penso alla Brexit, alla mancata solidarietà tra i Paesi membri sulla gestione dei flussi migratori, ai ritardi nell'attuazione di una politica estera comune".

Casellati ha quindi posto l'accento sull'amicizia tra Italia e Germania "un fattore decisivo per la tenuta e la crescita dell'intera costruzione europea. Sono lieta - ha concluso - che siano presenti quest'oggi i rappresentanti della comunità italiana dei Comites, che ringrazio perché con la loro attività testimoniano e valorizzano l'identità italiana in Germania e rendono concreto, ogni giorno, questo forte e continuo rapporto di dialogo e di cooperazione tra i nostri due paesi".