Muro Berlino, Fico: prendere coscienza dei nuovi muri

Lsa

Roma, 7 nov. (askanews) - "Per ventotto anni quel muro ha rappresentato una profonda ferita nel cuore della Germania e dell'Europa intera". Ed ora è importante "ripercorrere gli anni, sollecitare la memoria, trasferirla ai giovani perché diventi consapevolezza e si traduca nell'impegno a difendere i valori" di una società democratica e rispettosa dei diritti fomdamentali. Lo ha affermato il Presidente della Camera, Roberto Fico, partecipando all'inaugurazione di una mostra fotografica a San macuto, dedicata ai 30 anni dalla caduta del muro di Berlino.

"I rischi di violazioni gravi e di tradimento di questi principi fondamentali sono sempre possibili. Purtroppo - ha aggiunto Fico - nuovi muri sono stati eretti in Europa e in altri Paesi. Barriere che continuano a lacerare territori, famiglie e popolazioni".

L'anniversario della caduta del muro, ha concluso il presidente della Camera - deve quindi costituire anche un forte richiamo a prendere coscienza di questi nuovi muri. E l'occasione per ribadire che solo una politica fondata sul dialogo e sulla cooperazione tra le nazioni può definitivamente abbattere le barriere che dividono e allontanano i popoli".