Museo archeologico a palazzo reale di Quisisana a Castellammare

Psc

Napoli, 15 ott. (askanews) - Il Palazzo Reale di Quisisana ospiterà il Museo Archeologico di Castellammare di Stabia. Massimo Osanna, direttore generale del Parco Archeologico di Pompei, e Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia, hanno firmato la convenzione che permetterà di ospitare nelle stanze dell'ex residenza borbonica i reperti dal territorio stabiano, tra cui gli affreschi romani e gli oggetti provenienti dalle ville di Stabiae in parte già ospitati nell'Antiquarium stabiano, chiuso dal 1997. I recenti restauri e la riqualificazione degli spazi hanno permesso di recuperare il corpo di fabbrica del Palazzo Reale di Quisisana, che si colloca sulle pendici del Monte Faito, restituendo una testimonianza storica destinata a ricevere una fruizione di alto livello culturale e istituzionale. Nell'ambito della convenzione, il Parco Archeologico di Pompei e il Comune di Castellammare di Stabia definiscono le modalità operative con le quali le parti intendono gestire, ciascuno per propria competenza, l'uso degli spazi destinati alla fruizione dei visitatori e degli utenti. La realizzazione di un polo museale di eccellenza a Castellammare di Stabia va ad integrare l'offerta culturale e il circuito archeologico dell'antica Stabiae, in rete con Villa San Marco e Villa Arianna, due importanti esempi di ville romane aristocratiche sul pianoro di Varano. (segue)