Museo del Louvre: biglietti, opere e orari

louvre biglietti

Il Louvre è uno dei più famosi e ricchi musei al mondo ed ospita opere di inestimabile valore come la Gioconda di Leonardo Da Vinci. Ecco gli orari di apertura e come acquistare i biglietti d’ingresso.

Louvre: orari e biglietti d’ingresso

Il Museo del Louvre sorge all’interno di un antico complesso costruito attorno al 1190 come fortificazione cittadina. Il Museo è fra i più noti al mondo ed ospita collezioni in grado di attirare turisti da ogni parte del globo. Il Louvre apre con orario continuato dalle 9.00 alle 18.00 il lunedì, il sabato e la domenica, mentre mercoledì e venerdì osserva un orario esteso fino alle 21.45. Il martedì è giorno di chiusura. Con un biglietto d’ingresso è possibile entrare nella struttura e rimanervi fino all’orario desiderato o fino alla chiusura: le collezioni del Louvre sono così ricche che per osservarle per intero una giornata è a malapena sufficiente. La maggior parte delle guide turistiche consigliano di dedicare al Louvre un’intera giornata e all’interno del Museo si trova un bar con tavola calda dove è possibile fermarsi per pranzo.

Nell’intera struttura del Museo non c’è però una zona fumatori, per cui chi non può resistere fino a sera dovrà necessariamente uscire all’esterno. Il biglietto al Louvre costa 15 euro, ma l’ingresso è gratuito la prima domenica di ogni mese e il 14 luglio. Pianificando la visita è possibile sfruttare queste occasioni per entrare gratuitamente, ma in questo caso sarà necessario avere a che fare con un’affluenza molto più intensa del solito, soprattutto durante la stagione turistica. Online è possibile reperire offerte e riduzioni per risparmiare sul biglietto d’ingresso. Tutti i minori di 18 anni e i residenti nella Comunità Europea compresi fra i 18 e i 25 anni entrano sempre gratuitamente.

Le opere del museo

Le collezioni ospitate al Museo del Louvre sono ricchissime e vanno dall’arte antica fino al secolo scorso. Fra le sezioni più note del Louvre vi sono quella di Antichità orientali, che ospita reperti sumeri, assiri, babilonesi e dei popoli seguenti, fino alla nascita dell’Islam, e quella egizia, ricca di ben 55.000 reperti.

Si tratta della seconda collezione al mondo dopo quella del Museo del Cairo. Oltre all’arte antica, comprese quelle greca e romana, il Louvre offre numerose collezioni, suddivise per aree geografiche e periodi storici, di opere che vanno dal medioevo fino al secolo scorso. Particolarmente ricche le sezioni dedicate alla scultura e alla pittura. Fra gli autori più famosi vi sono Leonardo Da Vinci, Mantegna, Caravaggio e Giotto, oltre a Goya, Velazquez, Bosch, Van Dick e moltissimi altri fra i pittori più famosi del mondo. Entrare al Louvre significa toccare con mano un manuale completo di storia dell’arte, partendo dai reperti più antichi fino quasi ai giorni nostri. In generale, il museo del Louvre è una di quelle cose da vedere a Parigi.

Museo del Louvre: cosa vedere

Per dare almeno un’occhiata in tutte le collezioni del Louvre è necessaria quasi un’intera giornata. E’ però possibile, per chi vuole dedicare meno tempo al Museo, concentrarsi solo sulle opere più note. Fra queste richiedono una breve sosta almeno la Gioconda, uno dei dipinti più celebri dell’intera storia dell’arte, la Vergine delle Rocce, sempre di Leonardo, il notissimo La Libertà guida il popolo, di Eugène Delacroix e Il giuramento degli Orazi, di Jacques–Louis David, oltre a La merlettaia di Jan Vermeer.

Fra le sculture greche non può mancare un’occhiata alla Nike di Samotracia e alla celeberrima Venere di Milo, mentre fra le più moderne è da citare almeno Amore e Psiche, capolavoro del Canova. Fra le antichità di grande rilievo vi è anche il Codice di Hammourabi, una stele contenente il primo codice di leggi scritte finora conosciuto e risalente a quasi 4000 anni fa, uno dei tesori storici e artistici più preziosi del Museo del Louvre.