Musica: addio a Costance Demby, la signora della New Age

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

New York, 3 apr. – (Adnkronos) – La musicista statunitense Constance Demby, considerata uno degli artisti più importanti della musica New Age, pioniera della musica ambient, è morta a Pasadena, in California, all'età di 81 anni, per complicazioni cardiache, come ha reso noto il "New York Times". Era nata a Oakland, sempre in California, il 31 agosto 1939. Compositrice e multistrumentista, la musica eterea di Demby, in parte suonata su strumenti da lei stessa progettati, era molto ammirata dai seguaci della spiritualità New Age.

Demby esordì con l'album "Skies Above Skies" (1978), seguito da "Sunborne" (1980) e "Sacred Space Music" (1982). L'album del 1986, "Novus Magnificat: Through the Stargate", fu una svolta sia per la musicista che per il genere New Age, vendendo più di 200.000 copie. L'opera, che per l'artista voleva riprodurre atmosfere "ultraterrene", proponeva in chiave New Age la magniloquenza dei canti gregoriani: nell'album si rincorrono violini volteggianti "su tappeti" di piano elettrico e arpa.

Più recentemente, brani come "Alleluiah" e "Haven of Peace" da "Sanctum Sanctuorum", album del 2003, hanno richiamato l'attenzione di una nuova generazione di fan, ha detto Jon Birgé, proprietario della Hearts of Space Records, l'etichetta discografica di Demby negli ultimi 20 anni. Tra gli altri album "Spirit Trance" (2004) e "Sonic Immersion – Vibrational Tonal Attunement" (2006).