Musica: Amadeus per la prima volta all'Arena di Verona con ‘Arena ’60 ’70 ’80'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 1 lug. (Adnkronos) – “Sono realmente emozionato, abbiamo l’occasione di trascorrere due serate di gioia e di divertimento, per me personalmente anche emozionanti. Tutta la mia avventura, l’amore per la radio, è partita da Verona e il mio sogno, legato all’Arena era quello di condurre il Festival Bar”. Amadeus parla di ‘Arena ’60 ’70 ’80’, due serate evento, il 12 e 14 settembre, che lo vedranno per la prima volta all’Arena di Verona in veste di conduttore e che a ottobre saranno trasmesse in prima serata su Rai1. “Con il direttore di Rai1 Stefano Coletta e con il vice Claudio Fasulo – prosegue Amadeus – abbiamo condiviso due Festival di Sanremo particolari e con loro condivido l’amore per la musica. Porteremo le canzoni e i protagonisti lì dove sono stati e sono diventati celebri. Tutti i protagonisti originali in un posto unico al mondo”.

Tanti gli ospiti che si alterneranno sul palco nelle due serate all’insegna della musica. Questi i primi nomi confermati dallo stesso Amadeus in conferenza: gli Europe, che con la loro ‘The Final Countdown’ hanno segnato un’epoca, Gazebo, star della disco con brani come “I Like Chopin” e “Masterpiece” e poi ancora due signore della musica italiana del calibro di Loredana Bertè e Patty Pravo e la coppia formata da Umberto Tozzi e Raf che con le sue hit ha fatto ballare intere generazioni. “Canzoni e cantanti – dice Amadeus – che hanno fatto la storia della musica e dell’Arena. Per gli anni ‘60 stiamo prendendo in considerazione Orietta Berti, si parte da quelle canzoni, cercheremo di avere i protagonisti di quegli anni. Ricordo Alan Sorrenti, con tutta l’Arena che cantava con lui. Molte sono le canzoni cantate qui e che hanno rappresentato tanto, da ‘Run to me’ a ‘Vamos a la playa’. E ora si aggiunge anche l’emozione di ritrovare il pubblico. Avere 6mila persone sarà bellissimo perché ti aiutano a condurre lo spettacolo e a non fare fatica”.

Per ‘Arena ’60 ’70 ‘80’ Amadeus tornerà nel ruolo del dj: molte di queste canzoni, infatti, sono le stesse che proponeva nelle serate in discoteca all'inizio della sua carriera e poi quando si è fatto strada nel mondo della radio. Da dietro una consolle, che sarà uno dei nuclei fondamentali della scena, Amadeus farà ascoltare il suo repertorio da dj-vocalist, la sua playlist, un meraviglioso diario sentimentale articolato anche dai suoi incontri con gli ospiti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli