Musica: Amadeus per la prima volta all'Arena di Verona con ‘Arena ’60 ’70 ’80' (2)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – “Lo scenario dell’Arena è meraviglioso – afferma Stefano Coletta, direttore di Rai1 – lo spettacolo del Volo ha avuto il contributo di quello scenario unico e quello di una ripresa che sempre evochiamo. Un progetto che mi piace perché è una biografia che rappresenta Rai1, la tv generalista e più seguita di cui Amadeus è stato il protagonista. Mi piace il fatto che attraverso la memoria degli anni ‘60, ‘70 e ‘80 cercheremo di ritrovare un centro. E’ uno strumento, come gli Europei, per ritrovarci come Paese. Tutto il mondo ha bisogno di un cambiamento epocale, evocarlo da Verona è un momento di leggerezza e di speranza. Amadeus si mette in gioco, ha mantenuto due elementi premianti, come il garbo indiscutibile e una semplicità che non gli ha fatto dimenticare la sua gavetta e le sue radici. E’ una festa anche per lui che è stato presente in molti eventi televisivi, un’avventura complessa e di cui siamo orgogliosi”.

“Bello che Amadeus torni nella sua città all’apice della sua carriera – aggiunge Claudio Fasulo, vice direttore Rai1 – Siamo felici che questa festa si possa celebrare all’Arena, nostro partner e casa delle migliori attività della rete. Amadeus all’Arena è ‘un’Amarena’, una ciliegina sulla torta di questa nuova stagione. Nicolò Presta organizzerà questo evento, la musica è il cuore dell’offerta della nostra rete, con una metà di autori e il regista che provengono dal Festival, oltre che con Amadeus che a Sanremo ha fatto un lavoro straordinario”.

"E' una grande soddisfazione, Amadeus è uno di noi – afferma Gianmarco Mazzi, a.d. e direttore artistico Arena di Verona S.r.l. – E’ uno della nostra città, che ha mosso i suoi primi passi da qui. Amadeus è anche direttore artistico di questo evento che nasce da una sua idea. Sarà qualcosa di iconico. Sarà emozionante vivere di persona le serate che Amadeus condurrà”. “Durante il lockdown – dice Federico Sboarina, sindaco di Verona e presidente della Fondazione Arena di Verona – era presente un’atmosfera cupa, ma cercavo di mandare dei messaggi positivi. Ringrazio Amadeus, un grande artista, trasversale, per il messaggio regalato ai veronesi in quei giorni. Succederà qualcosa di incredibile all’interno dell’Arena. Tutte le canzoni hanno risuonato nell’arena e ci torneranno, risuonando ancora di più nel più grande teatro del mondo. Sarà qualcosa di incredibile e non poteva che essere Amadeus, un patrimonio di una nazione intera, a condurre una cosa del genere”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli