Musica in lutto: è morto Franco Battiato

Franco Battiato si è spento questa mattina nella sua casa a Milo, nel Catanese. L’artista era nato a Jonia il 23 marzo del 1945 ed era malato da tempo di Alzheimer, che lo aveva tenuto assente dalle scene musicali ed artistiche dal 2017. Sperimentatore di stili, ha spaziato tra una grande quantità di generi, dalla musica pop a quella colta, passando dal rock progressivo alla canzone d’autore. Tra i suoi capolavori più celebri, opere indimenticabili come "Centro di gravità permanente", "La cura", "Voglio vederti danzare" o "Bandiera Bianca". Per Franco Battiato sono passati oltre 50 anni dalle sue prime esperienze musicali a Milano, dal suo primo contratto discografico ottenuto grazie al suo grande amico Giorgio Gaber che tra l'altro, insieme a Caterina Caselli ha ospitato, nel 1967, la sua prima apparizione televisiva. Personalità eclettica e di grande spessore culturale si era cimentato anche con altre attività come la scrittura, la pittura e la regia cinematografica ed era stato persino assessore alla Regione Sicilia con la giunta Crocetta, dal novembre 2013 a marzo 2014.

LEGGI: Addio a Franco Battiato: mondo della musica in lutto

GUARDA ANCHE: Chi è Franco Battiato?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli