Musica, Tommaso Marconi: 'registrazioni virtuali e chat, in piena pandemia è nato '06:61'

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·3 minuto per la lettura

Esce il 20 aprile '06:61', l'ultimo album del giovane musicista e compositore Tommaso Marconi che racchiude il percorso musicale di Tm. Dai rave dei primi anni 2000, dai locali underground in Italia, Europa ed America, dalla musica Edm in Olanda e poi la Tech house Ibizenca all'eco delle prime produzioni per spettacoli teatrali, serie tv, fashion, spot e le varie collaborazioni con cantanti e rapper. Una raccolta dei suoni preferiti, ma anche citazioni da film che gli sono restate nelle orecchie e nel cuore.

'06:61' è il racconto di tutte le emozioni che lo hanno portato ad essere quello che è come uomo e come musicista - spiega Tommaso Marconi - Il 2021 è apparso improvvisamente come l'anno giusto per condividere tutto ciò". TM, come molti artisti, si è trovato fermo, chiuso in casa con la sua strumentazione. L'etichetta da lui fondata, Rawses, bloccata insieme a tutti i suoi collaboratori. Sono iniziate allora le chat, le zoommate, la scoperta di Discord per costruire uno studio di registrazione virtuale e lavorare con altri musicisti 'bloccati' in altri luoghi d'Europa.

Insieme hanno avuto il tempo e la voglia di far nascere qualcosa di bello, qualcosa di positivo da ricordare di un tempo assurdo e sbagliato da ogni altro punto di vista. Nell'album ci sono infatti 6 feat in tre lingue diverse e le sonorità variano tra urban, trap, Edm, deep house, elettronica, disco e pop. '06:61 (Oggi) è anche un orologio che segna un'ora che non può esistere se non la si inventa e TM, con i suoi musicisti, l'ha inventata anche per noi.

"Quando a marzo 2020 ci siamo ritrovati tutti isolati e chiusi in casa, francamente il primo istinto è stato fermarci, aspettare- ha raccontato all'Adnkronos Tommaso Marconi - Abbiamo cominciato a lasciar passare il tempo giocando online sulla piattaforma Discord. Poi con i tempi che si allungavano il gioco non ci bastava più. Il bisogno di fare musica emergeva. E' nata allora l'idea di creare su quella stessa piattaforma una "stanza" privata dove passare i nostri pezzi. Quella "stanza" è diventata lo studio di registrazione".

"Da una situazione di svantaggio evidente abbiamo fatto nascere una grande opportunità - ha proseguito il giovane artista- Come musicista indipendente mi sarebbe stato difficile collaborare con artisti geograficamente lontani (Sud Italia, Francia, Paesi dell'entro-terra, Inghilterra) l'obbligo di trovare una modalità in remoto mi ha facilitato. Avendo perso i lavori che siamo spesso obbligati a fare (chi insegna, chi fa il fonico, chi - come me- il gost writer) ci siamo ritrovati con tanta energia, tante idee ma soprattutto tanto tempo. Combinazione perfetta per la realizzazione di un progetto".

Tommaso Marconi (TM) cresce tra artisti e musicisti muovendo i primi passi tra pianoforte e chitarra classica, ma ben presto è le musica elettronica che lo rapisce totalmente, conducendolo ai suoi esordi adolescenziali nei live set della scena rave italiana. Nel 2008 si trasferisce ad Amsterdam dove si diploma ingegnere del suono con specializzazione in produzione di musica elettronica. Tornato in Italia si dedica alla musica da club con lo pseudonimo di Tommy Deep oltre ad essere ghost producer di musica House/Edm per vari artisti italiani.

Amante delle collaborazioni fra artisti dà vita, insieme ad altri due musicisti, al progetto Esvedrà, che vede la fusione di musica classica live e musica elettronica. E' parte del duo di dj/produttori: Dumfound, presenti su importanti palchi in compagnia di grandi nomi del panorama Club mondiale. Ad oggi la sua maggiore attività è quella di music producer di strumentali e beats per cantanti e rapper e sound designer per spot pubblicitari, rappresentazioni teatrali, contenuti web, short film.