Musk, ultimatum ai dipendenti Twitter: "Lavorate sodo o lasciate"

Musk, ultimatum ai dipendenti di Twitter:
Musk, ultimatum ai dipendenti di Twitter: "Lavorate sodo o lasciate" (AP Foto/Susan Walsh, Archivo)

Elon Musk torna alla carica con i dipendenti di Twitter. Lo fa attraverso una mail nella quale intima loro di lavorare sodo: "Impegnatevi a una 'irriducibile' cultura di lavoro fatta di orari lunghi o lasciate e riceverete tre mesi di indennità di fine rapporto".

VIDEO - Elon Musk è il nuovo proprietario di Twitter: ecco perchè è entrato nella sede con un lavandino

Ai superstiti del suo nuovo gruppo di lavoro (dall'insediamento in Twitter Musk aveva già licenziato dirigenti chiave della società e circa 3.700 dipendenti a tempo pieno), il patron di Tesla spiega che solo con una "performance eccezionale" sarà possibile creare una Twitter 2.0. Musk quindi chiede di registrare formalmente il loro desiderio di partecipare alla nuova Twitter tramite un link: chi non lo farà entro le 17 di giovedì - riportano i media americani - riceverà tre mesi di liquidazione e sarà lasciato andare.

Musk ci riprova con le spunte blu

Intanto Elon Musk annuncia il ritorno dal 29 novembre di Twitter Blue, il servizio di validazione dell'identità dei profili social social bloccato venerdì della settimana scorsa. "Ci stiamo assicurando che sia solido come una roccia", ha twittato Musk nell'annunciare il ritorno del servizio.

Twitter Blue era stato sospeso a seguito del caos creato dai numerosi account falsi che da mercoledì scorso, momento del lancio del servizio a pagamento (costo 8 dollari al mese) cercavano di impersonare marchi e personaggi famosi, destabilizzando la piattaforma.

VIDEO - Chi è Elon Musk

Lo stesso Musk ha spiegato inoltre che tutte le spunte blu "non pagate", altro tema che ha scatenato polemiche, saranno rimosse nel giro di qualche mese.

Il lancio di Twitter Blue e poi lo stop sono arrivati al culmine di settimane vorticose per il social che rischia anche la bancarotta, secondo le parole dello stesso Musk che ha acquistato la società per 44 miliardi di dollari. E secondo fonti del Washington Post, il nuovo servizio Blue non è riuscito a ottenere la giusta spinta economica nei pochi giorni in cui è stato attivo.