Mutui: Napoli (Azione), 'in prossimo decreto intervenire anche su emergenza mutui'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 16 apr. (Adnkronos) – "Sono salite di oltre un miliardo, tra febbraio 2021 e febbraio 2022, le rate di mutuo non pagate dalle famiglie. È il dato che più colpisce nella ricognizione svolta dal sindacato bancario Fabi sull’andamento del credito in generale. In forte aumento risultano le sofferenze bancarie, limitatamente ai prestiti erogati alle famiglie, balzate di 800 milioni per un totale superiore ai 12 miliardi. Siamo di fronte a un problema e a un dramma. Il problema è delle banche, costrette a incrementare il fondo di ammortamento, con ciò togliendo ossigeno al credito al consumo, per mantenere inalterati i parametri contabili nel rispetto delle norme europee. Il dramma sociale riguarda le famiglie, per molte delle quali lo spettro dell’insolvenza è dietro l’angolo". Lo afferma Osvaldo Napoli, deputato di Azione.

"Il presidente Draghi -aggiunge- si è mostrato sempre attento e sensibile su questioni socialmente rilevanti e mi sembra superfluo richiamare la sua attenzione su questi problemi. È ipotizzabile allora un intervento di sostegno mirato a quelle famiglie che rischiano di perdere la casa o di precipitare nella povertà cronica? Nel prossimo decreto energetico sarà opportuno prevedere un intervento circoscritto al tema del credito al consumo e dei mutui, e ipotizzare una equa distribuzione delle risorse anche su questo versante".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli