Mutui, tasso fisso schizza sopra il 2%: le cause e l'allarme di Istat e Bankitalia

Mutui, tasso fisso schizza sopra il 2%
Mutui, tasso fisso schizza sopra il 2%

Il tasso sui mutui continua a crescere e di recente ha superato il 2%. A svelarlo sono i dati Istat e Bankitalia, che danno un un quadro della dinamica dell'economia italiana in un contesto internazionale che vede la crescita ovunque in rallentamento, l'inflazione europea a livelli record (7,5%) in aprile, e i mercati in una fase di decisa correzione e volatilità.

La causa di tale crescita, secondo quanto rilevato dai due enti, sarebbe la guerra in Ucraina, che con l'inflazione alle stelle per i maxi-rincari del greggio e dei prodotti alimentari sta già inasprendo le condizioni finanziarie prima ancora che la Bce alzi i tassi.

La Bce dà conto di un rialzo medio all'1,47% dei tassi sui nuovi mutui a marzo, con l'aumento più forte, su base mensile, dal 2011. L'Italia, con lo spread che nel frattempo negli oltre due mesi di conflitto è volato a oltre 200 punti base (ma oggi frena a 199), sempre a marzo supera il 2% contro l'1,85% di febbraio.

VIDEO - Mutui prima casa, ecco le agevolazioni per gli under 36

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli