Myanmar, attori in carcere per aver scherzato sui militari -2-

Mos

Roma, 31 ott. (askanews) - Gli attori avevano scherzato sui "parlamentari" direttamente nominati dall'esercito e sul coinvolgimento dei militari nell'economia. Un argomento a dir poco sensibile in un paese che, pur guidato da un governo eletto e con capo de facto Aung San Suu Kyi, continua a essere dominato in buona parte ancora dal potere dei mlitari.(Segue)