Myanmar, avanti indagini Cpi sui crimini contro i Rohingya -3-

red/Mgi

Roma, 15 nov. (askanews) - Amnesty International e altri hanno documentato uccisioni, stupri, torture, riduzione alla fame, incendi dei villaggi e uso delle mine antipersona. Una missione di accertamento dei fatti delle Nazioni Unite ha chiesto che una serie di alti ufficiali di Myanmar siano indagati e processati per crimini contro l'umanità, crimini di guerra e genocidio.

Le forze armate di Myanmar continuano a compiere gravi violazioni dei diritti umani - tra cui crimini di guerra e crimini contro l'umanità - nelle zone di conflitto degli stati di Kachin, Rakhine e Shan, dove quest'anno Amnesty International ha documentato uccisioni e ferimenti di civili, arresti arbitrari, maltrattamenti e torture, sparizioni forzate, esecuzioni extragiudiziali e riduzione ai lavori forzati.