Myanmar, avanti indagini Cpi sui crimini contro i Rohingya

red/Mgi

Roma, 15 nov. (askanews) - Il 14 novembre la Terza camera preprocessuale della Corte penale internazionale ha autorizzato la procuratrice a portare avanti le indagini sui presunti crimini commessi contro la popolazione rohingya in Myanmar.

Come ricorda un comunicato diffuso da Amnesty International, La decisione è arrivata pochi giorni dopo l'accusa di genocidio, formalizzata dal Gambia contro Myanmar davanti alla Corte internazionale di giustizia, e la denuncia presentata da alcuni rifugiati rohingya presso i tribunali argentini. (Segue)