Myanmar, avanti indagini Cpi sui crimini contro i Rohingya -2-

red/Mgi

Roma, 15 nov. (askanews) - "Si tratta di un passo avanti importante in direzione dell'accertamento delle responsabilità e della giustizia. I responsabili delle atrocità contro i rohingya ora sanno che l'impunità di cui hanno sin qui goduto potrebbe avere i giorni contati", ha dichiarato Nicolas Bequelin, direttore di Amnesty International per l'Asia meridionale e sudorientale.

Nell'agosto 2017 le forze di sicurezza di Myanmar lanciarono una devastante operazione militare contro la popolazione rohingya residente nello stato di Rakhine. (Segue)