Myanmar, il partito di Aung San Suu Kyi vince ampia maggioranza

Orm
·1 minuto per la lettura

Roma, 13 nov. (askanews) - A Myanmar, il partito governativo che fa capo alla leader birmana, il premio Nobel Aung San Suu Kyi, ha conquistato abbastanza seggi in parlamento per formare il nuovo governo. I dati diffusi dalla commissione elettorale oggi certificano che con lo spoglio delle elezioni di domenica scorsa ancora da completare, la Lega Nazionale per la Democrazia (NDL) ottiene già 322 seggi nel parlamento bicamerale di Naypyidaw sui 412 già assegnati (ne mancano 64). Una vittoria ampia, che potrebbe rilanciare la leadershp di Suu Kyi, dopo anni turbolenti che l'hanno vista in difficoltà, tra la 'realpolitik' del governo da condividere con i militari, i problemi razziali con la questione dei Rohingya sempre irrisolta, l'offuscarsi della sua immagine di campionessa della democrazia, anche a livello internazionale.